posizionare un sito

Posizionamento organico su Google: cos’è e come migliorarlo

Cosa significa posizionare organicamente un sito?

Posizionare organicamente un sito significa riuscire a posizionarlo nella prima pagina di ricerca di google dopo una generica e semplice ricerca di un papabile cliente online. È quindi una strategia che include la capacità di prevedere e assecondare le richieste e gli interessi che un utente ha. Attenzione ai fraintendimenti però! Non significa che il proprio sito deve essere trovato per primo quando la ricerca fatta è specifica, ma anche e soprattutto quando la query inserita all’interno della barra del motore di ricerca (google in questo caso) è per settore e piuttosto generica. Perché è così importante per la gestione del proprio sito e della propria attività? Perché un buon posizionamento organico vuol dire molti più click e dunque più visite al sito, un numero più alto di nuovi potenziali clienti e minor necessità di ricercare pubblicità alternative online. Naturalmente, così come ogni aspetto che riguarda il marketing online, anche il posizionamento organico richiede alcune strategie che partono da un’analisi sulle ricerche organiche (le ricerche che si fanno quotidianamente) del cliente e sono finalizzate ovviamente a soddisfarle, garantendo il successo alla propria attività.

Quali elementi migliorano il posizionamento organico di un sito?

Per capire quali sono le strategie da attuare per garantire al proprio sito un posizionamento organico ottimale, bisogna comprendere che i motori di ricerca (e in particolare google) modificano abbastanza spesso i propri algoritmi per riuscire ad essere sempre più al passo delle rinnovate e recenti richieste degli utenti e soprattutto per rendere difficile la vita ai cosiddetti spider. Occorre dunque un attento e costante lavoro, per riuscire a non rimanere mai indietro e garantirsi una percentuale di successo quasi sempre uguale. Non è sbagliato, però, affidarsi ad alcuni elementi che sembrano essere sempre un buon punto di partenza per il posizionamento organico del proprio sito, vediamoli nel dettaglio:
– PAROLE CHIAVE. Esistono alcune keywords all’interno di ogni settore, che consistono in quei termini più utilizzati online per le ricerche: Google Keyword Planner aiuta a riconoscere una lista di tutte queste parole chiave in base al traffico stimato di ognuna;
– SOCIAL NETWORK. Risulta abbastanza chiaro che oggigiorno è impossibile avere un contenuto online senza che ne sia associato un profilo social per la condivisione quotidiana di contenuti: questo passaggio è fondamentale anche per il posizionamento organico in quanto le pagine social rappresentano sempre i primi risultati di ricerca;
– META-DESCRIPTION. Assolutamente da non sottovalutare è anche la descrizione coincisa che si fa dei contenuti del proprio sito all’interno del tag html: occhio a inserirvi la parola chiave ritenuta più rilevante e a non essere troppo prolissi;
– LAYOUT MOBILE FRIENDLY. Google ormai si avvicina ad un’era in cui saranno sempre più privilegiate le piattaforme che riescono automaticamente ad adattare la grafica dei propri contenuti a qualsiasi dispositivo, soprattutto mobile;
– LINK BUILDING. Strategia vincente è infine quella di inserire il proprio sito come link esterno di altri siti che hanno una maggiore visibilità: è una pubblicità molto importante e che influisce sul posizionamento organico del sito su google.

Conclusioni sul posizionamento organico di un sito

Riuscire ad avere un buon posizionamento organico su Google, nonostante i consigli appena elencati, non è assolutamente una questione semplice! È usuale infatti incorrere ad alcuni errori che potrebbero compromettere il successo delle proprie strategie e così della propria attività, per questo occorre affidarsi web agency certificate, composte da team di esperti che lavorano unicamente con lo scopo di portare un sito al successo. Questi possono infatti revisionare completamente il sito per analizzarne i contenuti e come essi sono presentati, cosa per niente scontata quando si vuole soddisfare la richiesta di un cliente che non si conosce affatto e che il più delle volte è inesperto o non sa ancora quello che cerca.

Noi e i nostri partner utilizziamo tecnologie, quali quelle dei cookie, ed elaboriamo i dati personali, quali gli indirizzi IP e gli identificatori dei cookie, per personalizzare gli annunci e i contenuti in base ai tuoi interessi, misurare le prestazioni di annunci e contenuti e ricavare informazioni sul pubblico che ha visualizzato gli annunci e i contenuti. Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito.
Accetto
Rifiuto